Ultime News

L'Inps, con il messaggio del 14 agosto 2018 fornisce ulteriori chiarimenti per sistemare la propria posizione assicurativa anche dopo il 1 gennaio 2019

In merito alla prescrizione dei contributi dei dipendenti iscritti alle gestioni pubbliche, conflui...

Congedo biennale e permessi 104/92, Inps: possono essere cumulati e senza ripresa lavoro

L’Inps, con messaggio n. 3114 del 07/08/2018, ha fornito indicazioni in merito alle modalità di fr...

Pensioni 2019, guida alle novità: requisiti, calcolo e riforme

Cambiano i requisiti per andare in pensione dal 1° gennaio 2019, così come i coefficienti per il cal...

La FGU presenta formale disdetta del CCNL in scadenza

La Federazione Gilda-Unams scalda i motori in vista del prossimo rinnovo contrattuale.Con una comuni...

Le giornate formative della FGU Gilda Unams - Dipartimento Università

Le giornate formative della FGU Gilda Unams - Dipartimento Università Il Coordinamento...

Le Nostre Sedi sul territorio

ISCRIZIONE
AL SINDACATO

Scarica il modulo


Photogallery

Contratti
ARAN

Raccolta Sistematica
Orientamenti Applicativi
Comparto Università

FERIE e FESTIVITA'

ASSENZE per MALATTIA

Orientamenti Applicativi - aggiornati a dicembre 2016

Permessi retribuiti
Permessi brevi

Permessi per
diritto allo studio

Guida Operativa aggiornata a dicembre 2016

Accordo Quadro in materia di TFR e di Previdenza Complementare del 29 luglio 1999

L’adeguamento retributivo e contributivo nel passaggio dal TFS al TFR dei pubblici dipendenti ai sensi dell’art. 6 dell'AQN

RSU

Quotidiani online
Link Utili

Pensioni e Pubblica Amministrazione ''Si profila un'ulteriore ondata di tagli''

P.A., Davide Velardi CISAL '''Ancora tagli a pensioni e a pubblica amministrazione''

Roma,  19 marzo 2014 - “Così come è avvenuto con i governi precedenti e come prevedibile, si profila un’ulteriore ondata di tagli di organico del pubblico impiego, il blocco delle assunzioni ed un ulteriore intervento sulle pensioni. Oramai, la tendenza conclamata, è quella di cercare di annichilire totalmente la pubblica amministrazione, che stava facendo positivi passi in avanti in tema di efficienza.

 

Ancora sulla “spending review”….

di Arturo Maullu

Segretario Generale CSA della Cisal Università

Nei giorni scorsi ha fatto molto scalpore la notizia con la quale il governo ha annunciava 85.000 esuberi nel pubblico impiego, argomento che abbiamo già trattato nel precedente comunicato dello scorso 13 marzo, ci ritorniamo perché, a dire la verità, leggendo quanto pubblicato dal Ministero della Funzione Pubblica questo dato non pare affatto veritiero. (Vai al documento DFP ''Spending revievw lavoro pubblico.pdf ) Difatti a pagina 2 del documento in questione si specifica che gli organici degli uffici dirigenziali dovranno ridursi in misura non inferiore al 20%  di quelli esistenti mentre gli organici del personale non dirigenziale del 10%, se la matematica non è un’opinione, considerato che i dipendenti pubblici in Italia sono circa  tre milioni,  tenendo conto di una riduzione del 10% gli esuberi sarebbero  oltre 300.000.

 

Un sito nuovo

Un sito nuovo

il sito nazionale si rinnova con una grafica più attuale, e spero più accattivante ed un sistema che consente una migliore navigabilità per tutti. Abbiamo fatto nostro i consigli dei nostri lettori ed abbiamo riprogettato quindi da zero tutta l’impalcatura del nostro portale.

Lo abbiamo reso compatibile con tutti i dispositivi in circolazione (PC, Tablet, smartphone) in modo da rendere sempre fruibili le informazioni che pubblichiamo.
Non abbiamo, però, cestinato il vecchio sito che rimane ancora una fonte inesauribile di informazioni e che è ancora nella struttura che tutti ben conoscete.
Come ogni progetto che parte da zero, ci sono ancora delle piccole modifiche da fare e qualche angolo da smussare...
Speriamo che sia di Vostro gradimento.

Manrico Giordano

 

Delega fiscale e ‘’SCONTRINI DETRAIBILI’’

Intervista a Francesco Cavallaro - Segretario Generale della CISAL

D.  Segretario Cavallaro, il   Governo Renzi dispone di una delega fiscale che afferma di voler esercitare "scommettendo" anche sul "contrasto di interessi". Cosa ne pensa?

R. Mi verrebbe spontaneo dire "meglio tardi che mai"! Ho sempre pensato, infatti, la Cisal ha sempre pensato, che un Paese con un'evasione fiscale che le ultime stime calcolano in ben 180 miliardi annui, dovesse procedere con priorità e con assoluta determinazione ad una radicale riforma dell'intero sistema impositivo. Per intuibili ragioni di equità, ovviamente, ma anche e soprattutto perché recuperare, sia pure in parte, quella montagna di somme dovute consentirebbe finalmente di aggredire ed abbattere l'altra montagna che condiziona la nostra economia: il debito pubblico che si appresta a sfiorare il 133% del PIL.

 

La CRUI scrive a Renzi

Quattro cose da fare subito

Gentile Presidente,
mentre si accinge ad assumere un importante compito per il Paese, vogliamo segnalarle 4 azioni che a nostro avviso non sono più rinviabili e che costituiscono delle vere e proprie emergenze per l’Università italiana:

 

Sanità : DDL ''Lorenzin'' inizia l’iter legislativo al Senato

Istituzione degli Ordini delle Professioni Sanitarie

Disegno di Legge “ominibus”, contenete varie norme di interesse sanitario, tra cui al Capo II – art 3 – il complessivo riordino della disciplina degli Ordini delle professioni sanitarie di medico- chirurgo, di odontoiatra, di medico veterinario e di farmacista, biologo, psicologo, comprendente la trasformazione degli albi delle professioni sanitarie infermieristiche, di ostetrica e dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione, in Ordine.DDL Lorenzin “OMNIBUS” N. 1324

 

Mobilità nel Pubblico Impiego

di Arturo Maullu *

Mobilità nel Pubblico Impiego

Pare che quanto minacciato dalla cosiddetta spending review in materia di mobilità nel P.I. cominci a trovare applicazione pratica anche nel nostro comparto, in particolare nelle AOU. Ciò accade nonostante che, ormai da anni,  le Università non assumano personale T.A. da destinare all’attività assistenziale, funzione istituzionale degli atenei al pari della didattica e della ricerca.

 

Gestione del TFR in un Fondo Pubblico

Ufficio Studi Nazionale

Gestione del TFR in un Fondo Pubblico

Negli ultimi tempi si parla, e sempre più insistentemente, di far decidere ai lavoratori, se versare una parte del loro TFR allo Stato e più precisamente all’Inps, insomma, una parte di quella che è più consistente e che andrebbe comunque ai fondi pensione e/o lasciata in azienda.

 

People of fools

di Arturo Maullu*

People of fools

''Nel mentre che il governo propone nella bozza di legge per la stabilità una ulteriore stretta sul lavoro degli statali con la conferma del blocco dei contratti e turn over fino al 2014, blocco degli straordinari e per meglio aiutare i giovani (e meno giovani) disoccupati anche una sorta di tassa di 5 o 10 euro per partecipare ai concorsi pubblici, il nostro Ministero, ma forse non è l’unico, fa sparire milioni, forse miliardi di euro.''

 

Tabelle Assegni Familiari
2018-2019


Meteo

Tutto su IMU e TASI

Convenzioni

Powered by