Contatori visite gratuiti Messaggio INPS n.15 del 2.01.2024 Assegno Unico 2024: sono valide anche per gli anni successivi le domande per i figli a carico

Photogallery

Contratti
RSU

Quotidiani online

Messaggio INPS n.15 del 2.01.2024 Assegno Unico 2024: sono valide anche per gli anni successivi le domande per i figli a carico

Assegno unico e universale per i figli a carico. Annualità 2024: Continuità delle domande già presentate e nuovo Calendario dei pagamenti per il periodo gennaio-giugno.

Per l’annualità 2024, l’INPS con il messaggio numero 15 del 02-01-2024 comunica che non è necessario provvedere alla presentazione di una nuova domanda all’Assegno unico e universale, fermo restando che la domanda già trasmessa all’Istituto non si trovi nello stato di decaduta, revocata, rinunciata o respinta. L’INPS precisa inoltre che ai fini della determinazione dell’importo della prestazione sulla base della corrispondente soglia ISEE è necessaria la presentazione di una nuova Dichiarazione Sostituiva Unica (DSU) per il 2024, correttamente attestata. In assenza di ISEE, l’importo dell’Assegno unico e universale sarà infatti calcolato a partire dal mese di marzo 2024 con riferimento agli importi minimi previsti dalla normativa. Qualora la nuova DSU sia presentata entro il 30 giugno 2024, gli importi eventualmente già erogati per l’annualità 2024 saranno adeguati a partire dal mese di marzo 2024 con la corresponsione dei dovuti arretrati.

Gli importi dell’assegno spettanti per l’annualità 2024 sono determinati tenuto conto di quanto previsto dall’art. 4, co. 11, del D. Lgs. n. 230/2021, ai sensi del quale l’assegno e le relative soglie ISEE sono adeguati annualmente alle variazioni dell’indice del costo della vita ossia dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati. In attesa della comunicazione ufficiale della variazione del suddetto indice, a cura dell’ISTAT, la mensilità di Assegno unico di gennaio 2024 sarà liquidata sulla base degli importi previsti dalla tabella vigente nel 2023 per poi essere oggetto di conguaglio con la successiva mensilità.

Il Nuovo calendario pagamenti periodo gennaio – giugno 2024

Relativamente alle rate della prestazione in corso di godimento in assenza di variazioni,  l’ INPS comunica le seguenti date di pagamento dell’assegno unico e universale valevoli per il periodo gennaio – giugno 2024:

17, 18, 19 gennaio 2024;

16, 19, 20 febbraio 2024;

18, 19, 20 marzo 2024;

17, 18, 19 aprile 2024;

15, 16, 17 maggio 2024;

17, 18, 19 giugno 2024.

Infine, si legge nel messaggio, che, come di consueto, il pagamento della prima rata della prestazione avverrà di norma nell’ultima settimana del mese successivo alla presentazione della domanda. Nella stessa data sarà accreditato anche l’importo delle rate spettanti nell’ipotesi in cui l’assegno sia stato oggetto di un conguaglio, a credito oppure a debito.

Per leggere tutto il messaggio INPS clicca qui

 
INPS
Assegno per il nucleo familiare. Nuovi livelli reddituali: 1 luglio 2023 - 30 giugno 2024



Previdenza

Modulo Non adesione al Fondo Perseo Sirio

Meteo

Tutto su IMU e TASI

Convenzioni

Powered by



Modalità Mobile