Contatori visite gratuiti Previdenza - Dipendenti pubblici: Buste Arancioni partite

Photogallery

Contratti
ARAN

Orientamenti applicativi aggiornati al 2021
CCNL Comparto Istruzione e Ricerca
''Sezione Università’’

Aspettative/Congedi

Formazione

Malattia  e Assenze per visite, terapie e prestazioni specialistiche

Permessi

Ferie, Festività  e riposi solidali

Sistema di classificazione

Istituti particolari

Orario di lavoro

Rapporto di lavoro flessibile

Trattamento economico

Parte Comune ''Responsabilità disciplinare''

Raccolta Sistematica
Orientamenti Applicativi
Comparto Università


FERIE e FESTIVITA'

ASSENZE per MALATTIA

Orientamenti Applicativi - aggiornati a dicembre 2016

 

Permessi retribuiti
Permessi brevi

Permessi per
diritto allo studio

 

Guida Operativa aggiornata a dicembre 2016

Accordo Quadro in materia di TFR e di Previdenza Complementare del 29 luglio 1999

L’adeguamento retributivo e contributivo nel passaggio dal TFS al TFR dei pubblici dipendenti ai sensi dell’art. 6 dell'AQN


RSU

Quotidiani online
Link Utili

Previdenza - Dipendenti pubblici: Buste Arancioni partite

Le posizioni assicurative degli iscritti alla gestione ex Inpdap rese note con comunicazione personale.

L'Istituto previdenziale, con il Messaggio n.940, ha dato notizia dell'invio, attuato con specifiche comunicazioni personali, ai dipendenti pubblici iscritti alla gestione ex Inpdap, del cosiddetto estratto conto previdenziale.

Ha preso, quindi, materialmente corpo la denominata "Banca dati" delle posizioni assicurative dei lavoratori della Pubblica Amministrazione, consolidando e fotografando la situazione, di natura previdenziale contributiva, di un primo contingente di circa 150 mila iscritti.

Il menzionato "estratto conto" e la sua effettiva disponibilità si è concretamente avviato con la Circolare INPS n. 124 del 24 giugno 2015, previa sistemazione delle attività propedeutiche, di verifica contributiva, per ogni posizione iscritta nel denominato lotto 2 Inps.

Tale comunicazione viene inoltrata anche ai rispettivi "datori di lavoro" pubblici, ai quali l'Istituto chiede di fare da tramite, con i propri lavoratori, per renderli edotti dell'effettiva disponibilita' degli estratti conto all'uopo predisposti.

Il menzionato invio è quindi finalizzato, pertanto, alla eventuale presentazione di richieste di variazione/correzione della posizione assicurativa (RVPA) da parte dei diretti interessati, che può avvenire anche per mezzo e tramite degli Istituti di Patronato.

Ciascun Ente, datore di lavoro pubblico, riceverà, tramite Pec, da parte della Direzione Generale INPS, una serie di documenti:

- lettera esplicativa dell'operazione estratto contro previdenziale

- lettera standard per i dipendenti

- copia del Messaggio INPS 940

- file Excel con elenco dei dipendenti interessati all'invio.

Nel caso gli Enti datori di lavoro pubblici abbiano già comunicato all'Inps gli indirizzi mail istituzionali, dei propri dipendenti, sarà l'Istituto stesso ad inviare specifiche comunicazioni agli interessati. Le strutture territoriali INPS monitoreranno opportunamente gli esiti dell'operazione in argomento.

Per approfondimenti visionare il seguente link dell'Inps

Fonte:  ilquotidianodellapa.it


 
INPS
Assegno per il nucleo familiare. Nuovi livelli reddituali: luglio 2002 - giugno 2023



Previdenza

Modulo Non adesione al Fondo Perseo Sirio

Meteo

Tutto su IMU e TASI

Convenzioni

Powered by



Modalità Mobile