Ultime News

CIRCOLARE INPS ASSEGNI PER IL NUCLEO FAMILIARE ''Nuovi livelli reddituali per il periodo 1° luglio 2018 - 30 giugno 2019 ''

La legge n. 153/88 stabilisce che i livelli di reddito familiare ai fini della corresponsione dell'...

Pensione anticipata per riconoscimento ai fini pensionistici dei periodi di assenza dal lavoro per assistere figli e disabili

I lavoratori e le lavoratrici nel contributivo puro, cioè non in possesso di anzianità contributiva ...

Comunicato del Coordinatore Nazionale Arturo Maullu - RISULTATI RSU 2018, Un GRAZIE a tutti

RISULTATI RSU 2018 Un GRAZIE a tutti ! Al termine delle votazioni per le Rsu, evidenziamo ...

VISITE FISCALI - Messaggio Inps ‘’Polo Unico per le visite fiscali. Riepilogo e aggiornamento delle disposizioni vigenti’’

L’Inps, con il messaggio n.1399 del 29 marzo 2018, in considerazione dell’evoluzione del quadro norm...

Rinnovo CCNL, Gilda firma con riserva: Di Meglio “Atto dovuto per tutelare categoria”

Rino Di Meglio - Coordinatore Generale FGU GILDA UNAMS La firma "tecnica" da parte della FGU, a...

Le Nostre Sedi sul territorio

ISCRIZIONE
AL SINDACATO

Scarica il modulo


Photogallery

Contratti
ARAN

Raccolta Sistematica
Orientamenti Applicativi
Comparto Università

FERIE e FESTIVITA'

ASSENZE per MALATTIA

Orientamenti Applicativi - aggiornati a dicembre 2016

Permessi retribuiti
Permessi brevi

Permessi per
diritto allo studio

Guida Operativa aggiornata a dicembre 2016

Accordo Quadro in materia di TFR e di Previdenza Complementare del 29 luglio 1999

L’adeguamento retributivo e contributivo nel passaggio dal TFS al TFR dei pubblici dipendenti ai sensi dell’art. 6 dell'AQN

RSU

Quotidiani online
Link Utili

Ringraziamenti di Rino di Meglio




Il Calendario degli incontri per i rinnovi contrattuali nel Pubblico Impiego

Riprenderanno presso l’ARAN gli incontri previsti con le Organizzazioni Sindacali. Il Calendario  prevede un primo incontro il 28 agosto con le Confederazioni Sindacal che verterà su alcune tematiche di carattere trasversale dei rinnovi contrattuali e, a seguire, le convocazioni dei tavoli di comparto.

Il 31 agosto sarà convocato il tavolo delle Funzioni centrali, sul tema degli istituti del rapporto di lavoro (malattie, permessi, coordinamento delle norme in materia disciplinare). Nella prima settimana di settembre saranno convocati i tavoli di Sanità, Istruzione e Ricerca (ex comparto Università) e Funzioni locali.

 

Buoni pasto, si potranno cumulare fino ad un massimo di otto ticket

Le nuove regole entreranno in vigore dal prossimo 10 settembre. Si potranno utilizzare fino a un massimo di 8 Ticket per l'intero valore facciale  e saranno spendibili anche negli agriturismi, negli ittiturismi, nei mercatini, nelle mense aziendali ed interaziendali. Non sono cedibili, né cumulabili oltre il limite di otto buoni, né commerciabili o convertibili in denaro e sono utilizzabili solo dal titolare. Così come previsto dal DM n° 122 del 7 giugno 2017, pubblicato in Gazzetta Ufficiale. (GU Serie Generale n.186 del 10-08-2017)

 

Visite Fiscali ''dal 1 settembre 2017 cambiano le regole per i dipendenti statali''

L'Inps con il messaggio n° 3265 del 09.08.2017 detta le prime istruzioni applicative riguardo al passaggio di competenze  in materia di visite fiscali. Infatti, dal 1° settembre 2017, ai sensi degli articoli 18 e 22 del Decreto legislativo n. 75 del 27 maggio 2017, entrerà in vigore il “Polo unico per le visite fiscali”, con l’attribuzione all’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (Inps)  della competenza esclusiva ad effettuare visite mediche di controllo (VMC) sia su richiesta delle Pubbliche amministrazioni, in qualità di datori di lavoro, sia d’ufficio.

 

Buoni pasto: novità nel Regolamento del Ministero dello Sviluppo pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 10.8.2017

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale ( GU Serie Generale n.186 del 10-08-2017 ) il regolamento recante le disposizioni in materia di servizi sostitutivi di mensa, in attuazione dell'articolo 144, comma 5, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50. (17G00134)  Entrata in vigore del provvedimento: 09 settembre 2017

 

Licenziamento disciplinare per falsa attestazione in servizio: allungati i tempi per la denunciia e l'azione contabile

Sulla Gazzetta Ufficiale del 4 agosto 2017 è stato pubblicato il decreto legislativo 20 luglio 2017, n. 118 titolato Disposizioni Integrative e Correttive al Decreto Legislativo 20 giugno 2016, n. 116, recante modifiche all'articolo 55-quater del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ai sensi dell'articolo 17, comma 1, lettera s), della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di licenziamento disciplinare. (17G00131) (GU Serie Generale n.181 del 04-08-2017) . Entrata in vigore del provvedimento il 05 agosto 2017.

 

E adesso Contratto! L’impegno della CGS per i rinnovi contrattuali del Pubblico Impiego

L’impegno della CGS per i rinnovi contrattuali del Pubblico Impiego

> La Pubblica  Amministrazione, una risorsa per il Paese;
> La contrattazione quale strumento per la valorizzazione del personale ed il miglioramento dei servizi;
> L’ordinamento, lo sviluppo professionale e il merito;
> Il Lavoro Pubblico, la tutela dei diritti ed il rispetto dei doveri;
> Un sindacato partecipativo, per migliorare la PA e contrastare gli sprechi e le   esternalizzazioni delle attività e dei servizi;
> Per una nuova PA attraverso il ricambio generazionale e diverse politiche previdenziali.

Per leggere tutto il documento aprire il seguente link:
http://www.confederazionecgs.it/2016/08/04/limpegno-della-cgs-per-i-rinnovi-contrattuali-del-pubblico-impiego/

Arturo Maullu
Coordinatore Dipartimento Università
FGU - Federazione GILDA Unams

 

Sottoscritta all'Aran l'Ipotesi di CCNQ sulle modalità di utilizzo delle prerogative sindacali triennio 2016/2018

In data 26 luglio us presso l'Aran le OO.SS rappresentaive hanno sottoscritto l'ipotesi di Contratto Collettivo Nazionale Quadro sulle modalità di utilizzo dei distacchi, delle aspettative, dei permessi, nonchè delle altre prerogative sindacali per il triennio 2016/2018.

L’Ipotesi di contratto in questione contiene le nuove regole per la fruizione delle prerogative sindacali nella pubblica amministrazione, riordinate in un testo unico che andrà a sostituire l’intera disciplina vigente.

Essa definisce inoltre il riparto dei distacchi e dei permessi tra i sindacati rappresentativi, nell’ambito dei nuovi comparti e delle relative aree di contrattazione, individuati a seguito dell’accorpamento dei comparti ed aree precedenti.Leggi tutto il documento - Ipotesi CCNQ 2016/2018

 

COMUNICATO del 25.07.2017 '' Protocollo Università Regione - AOU di Cagliari e Sassari ''

Senza nessuna informazione preventiva, ne' consultazione con le parti sociali l’altro mercoledì è stato approvato il protocollo d’intesa (link a fondo pagina), che noi abbiamo avuto per vie traverse solo una settimana dopo l’approvazione.

Ne' il datore di lavoro degli Universitari ne' quello degli Ospedalieri ha ritenuto di dover coinvolgere in nessun modo i rappresentanti del personale in nessuna fase della discussione di questo importante documento e la stessa sorte sta seguendo la stesura degli atti aziendali discussi solo nelle segrete stanze, sistema molto in auge in questo periodo di democrazia partecipata.

Indipendentemente dalla bontà o meno degli atti che i vertici politici assumono, nel caso dei rettori essi stessi eletti dal proprio personale così come nel caso dei DG, in questo caso nominati dalla politica, il minimo che dovrebbero fare è coinvolgere il personale e chi lo rappresenta.
Tant’è che in passato nell’iter procedurale di approvazione del precedente protocollo, l’allora Rettore Pasquale Mistretta presentò la bozza pubblicamente al personale tutto e successivamente in diverse riunioni successive con le OO.SS. ricercando la massima condivisione nelle scelte da assumere e da contrattare poi in RAS, altri tempi.
Leggetevelo bene perché, nella sostanza, quello che è il compito istituzionale delle AOU declamati fin dai primi articoli viene poi sistematicamente ignorato negli articoli successivi.

Soprattutto appare strana questa dicotomia tra politica regionale sulla sanità universitaria, perché questo si fa nelle AOU, e l’orientamento emerso negli ultimi incontri con il MIUR in cui la nostra proposta di sanità universitaria ha ottenuto il consenso unanime della altre OO.SS. rappresentative oltre che dello stesso Ministro e di cui non c’è traccia nel protocollo d’intesa e, si presume, neppure negli atti aziendali.
Certo è quantomeno strano che in un ambito come quello in cui operano le AOU dove la maggiore risorsa è quella umana, siano essi docenti, studenti, medici, infermieri o personale T.A. si ignori in modo così spudorato il contributo che gli stessi possono dare se coinvolti nelle scelte fondamentali per il raggiungimento degli obiettivi istituzionali.

Per quanto ci riguarda ce ne ricorderemo al momento opportuno e nel frattempo abbiamo inviato ai nostri legali copia di questo protocollo che in alcune parti è probabilmente meritevole di impugnazione in sede legale visto che in sede sindacale non è stato ritenuto opportuno neppure portarlo, o almeno non ci risulta come cita la delibera di Giunta del 12 luglio scorso “sentite le organizzazioni sindacali di categoria maggiormente rappresentative” e tra queste le OO.SS. Universitarie visto che la nostra sigla è maggiormente rappresentativa.

Nei limiti del possibile cercheremo di tenervi informati visto che chi di dovere non lo fa.
Cordiali saluti

Arturo Maullu
Coordinatore Generale Nazionale
FGU Dipartimento Università

http://www.regione.sardegna.it/documenti/1_274_20170712134051.pdf

 

BONUS ASILO NIDO - DALL'INPS LE ISTRUZIONI OPERATIVE PER RICHIEDERE IL BENEFICIO

L'Inps con il comuncato stampa del 14/07 us, comunica che dalle ore 10 del 17 luglio  e fino al 31 dicembre 2017, sarà possibile presentare la domanda per ottenere le “Agevolazioni per la frequenza di asili nido pubblici e privati”, il cd. Bonus asilo nido, di cui all’articolo 1, comma 355 della Legge di bilancio 2017. Il contributo, fino a un importo massimo di 1.000 euro su base annua, può essere corrisposto, previa presentazione della domanda da parte del genitore. Leggi il comunicato stampa dell'Inps

 

Comunicato sull’incontro del 14 luglio con il MIUR per la definizione dell’atto d’indirizzo

Nel quarto ed ultimo incontro di consultazione sulla definizione dell’atto di indirizzo tenutosi il 14 u.s.  al MIUR con il Direttore Generale prof. Mancini e le OO.SS. rappresentative dell’ex Comparto dell’Università, sono stati definiti i punti salienti che saranno contenuti nell’Atto d’Indirizzo.

Premesso che tutte le OO.SS., oltre alla nostra hanno lamentato la mancanza di un’effettiva disponibilità economica che consenta di avviare concretamente il rinnovo del CCNL, si è valutato con favore la disponibilità da parte del Ministero ad accogliere alcuni concetti da inserire nell’atto di indirizzo;

Maggiori margini di contrattazione del Fondo del Salario Accessorio e di flessibilità del suo utilizzo svincolando dallo stesso il finanziamento per le PEO;

Rivedere la classificazione di tutto il personale integrando le attuali categorie;

Consolidare sul trattamento stipendiale tabellare le indennità di natura fissa e ricorrente;

Definire nel CCNL uno specifico ambito contrattuale per il personale universitario in servizio presso le AOU;

Chiarire i processi di mobilità in entrata dalle AA.OO.UU. alle Università.

Come già ampiamente riportato nei nostri precedenti comunicati, non è stato fatto alcun cenno dal MIUR sull’ammontare delle somme che saranno messe a disposizione dell’ARAN per il rinnovo contrattuale, e nemmeno di quando inizierà la contrattazione (a nostro parere non prima dell’approvazione della Legge di stabilità, presumibilmente ottobre 2017/gennaio 2018, sempre che non ci saranno intoppi).

Inoltre, nessun chiarimento ci è stato dato, anche se più volte richiesto dalla nostra O.S., in merito al cosiddetto ''Bonus Renzi'', che assorbirebbe gli eventuali aumenti contrattuali nelle fasce di reddito più basse, annullando di fatto gli aumenti contrattuali.

Si prevede che l’Atto di Indirizzo sarà inviato all’ARAN entro il corrente mese di luglio ed un primo incontro plenario è previsto per il prossimo mese di agosto

Speriamo che alle tante parole spese in questi mesi seguano i fatti e si arrivi alla fine alla stesura di un Contratto chiaro ed applicabile e non alla solita ''italica accozzaglia'' di articoli, che di fatto hanno ingessato fin'ora le aspettative sia economiche che di carriera di tutti i lavoratori dell'Università.

Roma 19.07.2017

Il Coordinamento Nazionale

FGU Gilda Unams - Dipartimento Università

 

Documenti correlati

Comunicato sull’incontro preliminare del 4 luglio con il MIUR per la stesura dell’atto d’indirizzo

Comunicato del 27 giugno: Doppio incontro ieri, a livello confederale in ARAN ed a livello MIUR per quanto riguarda il nostro “Comparto” Università

Comunicato nazionale - resoconto incontro c/o Ministero dell'Istruzione del 20.06.17

Le Proposte del CSA Università FGU per il Comparto Università consegnate al Ministro Fedeli


 

Tabelle Assegni Familiari
2017-2018


Meteo

Tutto su IMU e TASI

Convenzioni

Powered by